2016

La Spada nella Rocca edizione 2016  Un successo senza precedenti


Ventinove gruppi storici, cinquantatré tende, trentaquattro mercanti, trentotto bancarelle, trecentoventi figuranti, quattro nazioni rappresentate: Svizzera, Italia, Germania e Francia. Questi i numeri dell’edizione 2016 della rievocazione medievale La Spada nella Rocca.


Tra gli eventi significativi di quest’anno, il tradizionale corteo del sabato mattina attraverso il mercato cittadino, uno spettacolo equestre, la presenza degli sbandieratori di Fenegrò e l’esibizione del gruppo ticinese Stelle arpine, formato da una quindicina di giovani suonatori d’arpa che hanno incantato il pubblico suonando i loro strumenti nella meravigliosa cornice di Castelgrande. Molto seguito e fotografato il gruppo La culla dei sogni che ha inscenato in modo realistico la messa in vendita di neonati orfani e/o abbandonati alla porta dei conventi.


Ben frequentati anche l’area riservata ai giochi e alle animazioni per bambini, la cena con l’imperatore e la corte, allestita il sabato sera, e lo spettacolo serale con musica, giochi e molto altro ancora. Domenica l’attenzione del pubblico è stata calamitata dall’impressionante rievocazione della battaglia di Arbedo (30 giugno 1422), allestita con la consulenza del colonnello Franco Valli. Renato Dotta, alias Federico Barbarossa, afferma: «È stata la più bella edizione finora organizzata. Favoriti da un tempo stupendo, abbiamo stabilito il primato storico di partecipazione con 7300 presenze tra cui 2500 bambini (compresi quelli fino ai sei anni che entravano gratuitamente).


Un numero così elevato di visitatori ci ricompensa di tutti gli sforzi fatti». Durante la manifestazione a Castelgrande La Spada nella Rocca ha concordato un gemellaggio con tre storiche confraternite italiane: il Gruppo Cavalieri Medievali di Varzi (Pavia), i Cavalieri del Fiume azzurro (Tornavento, Varese) e il gruppo Maneggio, Cavallo e Natura di Piazza Armerina (Enna). Informazioni: 
www.laspadanellarocca.ch.

2015

L’edizione 2015 é stata coronata da un bel successo collettivo per chi l’ha organizzata, dal comitato, ai collaboratori e simpatizzanti che sempre danno un importante supporto e aiuto. È stata anche una nuova importante sfida inquanto dopo svariati anni che la manifestazione si svolgeva al castello di Montebello si è optato invece di usufruire degli spazi al maniero di Castelgrande. Questo segna un passo molto significativo e importante per il futuro della nostra associazione e per le proposte che verranno messe in programma anche per le prossime edizioni, significa anche che in futuro La Spada nella Rocca dovrà essere pronta oltre che a proporre il caratteristico periodo medievale del 1100 riguardo al passaggio delle truppe dell’imperatore Federico Barbarossa, inserire delle rappresentazioni e rievocazioni storiche che hanno coinvolto il nostro territorio e fatto poi la storia del nostro paese, valorizzando ulteriormente tutto il complesso dei magnifici castelli di Bellinzona.
 
La prossima edizione si terrà il 21,22 maggio 2016

La nostra storia

La manifestazione andò in scena per la prima volta durante il fine settimana precedente alla Pentecoste del 1999. Fin dall’inizio essa si è inserita nella cornice dei castelli di Bellinzona, in particolare all’interno e in prossimità del castello di Montebello. Subito i media locali capirono il valore della nuova manifestazione e pubblicarono sui loro quotidiani alcuni articoli.


La formula iniziale – riscoperta del Medioevo e assaggio enogastronomico – venne riproposta anche nelle edizioni successive. Tuttavia la rievocazione medievale crebbe sempre più, mentre l’aspetto enogastronomico è venuto ridimensionandosi fino a limitarsi alla gustosa cena con l’imperatore.


Oltre 300 figuranti e migliaia di visitatori per tre giorni, rendono agli occhi del Municipio la manifestazione il secondo evento per importanza di Bellinzona. Punto finale dell’esempio è la consueta rappresentazione campale al castello di Montebello, solitamente il sabato sera. Per farvi un’idea visitate la pagina con i contenuti dei nostri fans oppure visitate la galleria fotografica!


L’anno 2007 è stato anche carico di soddisfazioni internazionali. Un filmato girato nel 2006 da Alberto Engeli, Dr. Zoom Productions (Hollywood, CA), ha vinto ben quattro titoli individuali nelle due importanti competizioni cinematografiche dei Telly Awards di New York (USA) e dei Aegis Awards di Rhode Island (USA): 2 Telly Awards d’argento (categorie: documentario culturale e produzione) e 1 Telly Award di bronzo (categoria: documentario storico/biografico) e 1 Aegis Award (categoria: documentario).


Oggi, forti di oltre 15 anni di esperienza, proponiamo un programma quanto mai vasto e interessante. Un evento adatto ai più grandi, con ricostruzioni fedeli, appassionati e studiosi pronti a dare risposta a ogni domanda, ma anche costruito su misura per i più piccoli, in particolare con l’evento “ritorno al Medioevo” (vedi programma). Soddisfiamo ancora gli animi dei più avventurosi con la rappresentazione medievale e sappiamo deliziare i palati con le nostre prelibatezze presentate in occasione della cena medievale con l’Imperatore.


Di anno in anno si aggiungono sempre nuove attività e nuovi gruppi di appassionati, aumentando progressivamente la schiera degli amici e volontari che giungono da mezza Europa per incontrarsi all’ombra dei castelli di Bellinzona.

 

© 2017 La spada nella rocca